sabato
24
febbraio
Teleborsa

Energia, passaggio a mercato libero. Sindacati: “Si perderanno 2 mila posti di lavoro e rischio di truffe per i clienti”

articolo pubblicato il 11 dicembre 2023 - 18.25 in Energia
"E` assolutamente folle e irresponsabile la decisione del Governo di ignorare gli allarmi lanciati dai sindacati e dai consumatori sull’obbligo al passaggio al mercato libero dell’energia. Costringere milioni di italiani, quando gia` da anni esiste per tutti la facolta` di scegliere su questa materia, e` da Paese illiberale", affermano Ilvo Sorrentino, Amedeo Testa, Marco Panto`, rispettivamente segretario nazionale della Filctem Cgil, segretario generale della Flaei Cisl, segretario nazionale della Uiltec Uil, commentando la decisione dell’Esecutivo di obbligare tutti i titolari di contratti in regime di mercato tutelato a passare al mercato libero.


"Il superamento della maggior tutela – continuano - non solo mettera` in grave difficolta` 10 milioni di cittadini che andranno sicuramente a subire rincari, ma rischia di spazzare via oltre 2 mila posti di lavoro nel settore elettrico e nei servizi correlati (come gli addetti ai Call Center) impiegati nella maggior tutela. Lavoratori trattati da autentici 'invisibili' da parte del Governo. Un’operazione, inoltre, che gettera` milioni di famiglie in pasto ad una pletora di venditori senza scrupoli per i quali la liberalizzazione sara` l’affare del secolo, realizzato pero` a spese delle fasce piu` deboli e meno informate della popolazione. Si entrera` in una giungla dove si rischia di vedere legalizzate vere e proprie truffe, come gia` da tempo gli utenti stanno segnalando, e panico nelle famiglie italiane. Sono i dati dell’Autorita` di settore a dirlo: gli utenti che in questi anni hanno scelto di restare nel mercato tutelato hanno realizzato risparmi in bolletta e sono stati messi al riparo da un mercato che si e` fatto piu` imprevedibile a causa delle oscillazioni delle materie prime e della crescita dell’inflazione".

"Ora – proseguono i tre Sindacalisti -, in una fase di aggravamento delle tensioni geopolitiche e di rincari sui mercati internazionali, il Governo spalanca le porte ad una concorrenza da far west che creera` ulteriore confusione e incertezza nei consumatori che si troveranno a doversi districare tra offerte complicate, rischi di errore e, vale la pena ripeterlo ancora una volta, di vere e proprie truffe. Come abbiamo potuto vedere, il Ministro Fitto e la sua struttura hanno preferito compiacere i burocrati di Bruxelles, invece di difendere gli interessi di tutti gli italiani. il risultato e` che con il passaggio al mercato libero, i dipendenti dei call center finiranno per strada, insieme alle loro famiglie, non essendo prevista per loro alcuna forma adeguata di tutela e di garanzia di continuita` occupazionale. Anche perche´, finendo il servizio, finira` anche il lavoro".

"Siamo in una democrazia parlamentare, percio` Il Governo lasci almeno libero il Parlamento di approvare, in fase di conversione del Decreto, una norma in grado di tutelare questi lavoratori", hanno concluso Sorrentino, Testa e Panto`.

In Evidenza

Natural Gas (Amsterdam) a 23,46 euro per Megawatt-Ora alle 19:30

23/02/2024, 19:30
Prezzo del Gas Naturale TTF su mercato Amsterdam a 23,46 euro/MWH alle 19:30.

Petrolio a 76,37 dollari alle 19:30

23/02/2024, 19:30
Prezzo del greggio Wti a 76,37 dollari per barile alle 19:30.

Petrolio a 76,92 dollari alle 15:40

23/02/2024, 15:40
Prezzo del greggio Wti a 76,92 dollari per barile alle 15:40.

Natural Gas (Amsterdam) a 22,99 euro per Megawatt-Ora alle 15:40

23/02/2024, 15:40
Prezzo del Gas Naturale TTF su mercato Amsterdam a 22,99 euro/MWH alle 15:40.

Energia, Pichetto Fratin: "finalmente in Italia si discute di nucleare senza dogmi"

23/02/2024, 15:30
“Dopo decenni di narrazione dell’energia atomica improntata alla paura [...]

ERG, avviato il parco greenfield di Roccapalumba in Sicilia

23/02/2024, 13:30
ERG, società quotata su Euronext Milan e attiva nella produzione di energia [...]

Focus

Germania, indice IFO febbraio migliora a 85,5 punti

23/02/2024, 10:06
Migliorano le condizioni economiche in Germania a febbraio 2024, secondo l'ultimo sondaggio [...]

Indice IFO Germania in febbraio

23/02/2024, 10:05
Germania, Indice IFO in febbraio pari a 85,5 punti, in aumento rispetto al precedente 85,2 punti (in linea con le stime degli analisti).

Germania, PIL confermato in calo nel 4° trimestre

23/02/2024, 08:15
Peggiora ancora l'economia della Germania nel quarto trimestre del 2023, con dati in linea rispetto [...]

Appuntamenti macroeconomici del 23 febbraio 2024

23/02/2024, 08:10
Venerdì 23/02/2024 08:00 Germania: PIL, trimestrale (atteso -0,3%; preced. -0,1%) 10:00 Germania: Indice IFO (atteso 85,5 punti; preced. 85,2 punti)

Facciamo il Punto

Natural Gas (Amsterdam) a 22,5 euro per Megawatt-Ora alle 11:30

23/02/2024, 11:30
Prezzo del Gas Naturale TTF su mercato Amsterdam a 22,5 euro/MWH alle 11:30.

In Evidenza

Natural Gas (Amsterdam) a 23,46 euro per Megawatt-Ora alle 19:30

23/02/2024, 19:30
Prezzo del Gas Naturale TTF su mercato Amsterdam a 23,46 euro/MWH alle 19:30.

Petrolio a 76,37 dollari alle 19:30

23/02/2024, 19:30
Prezzo del greggio Wti a 76,37 dollari per barile alle 19:30.

Petrolio a 76,92 dollari alle 15:40

23/02/2024, 15:40
Prezzo del greggio Wti a 76,92 dollari per barile alle 15:40.

Natural Gas (Amsterdam) a 22,99 euro per Megawatt-Ora alle 15:40

23/02/2024, 15:40
Prezzo del Gas Naturale TTF su mercato Amsterdam a 22,99 euro/MWH alle 15:40.

Energia, Pichetto Fratin: "finalmente in Italia si discute di nucleare senza dogmi"

23/02/2024, 15:30
“Dopo decenni di narrazione dell’energia atomica improntata alla paura [...]

ERG, avviato il parco greenfield di Roccapalumba in Sicilia

23/02/2024, 13:30
ERG, società quotata su Euronext Milan e attiva nella produzione di energia [...]
Roma Nubi sparse
min: 19° max: 29° 28°
  GLOSSARIO DELL'ENERGIA   TUTTE LE NOTIZIE